Notizie incredibili, Storie pazze

Uomo d’affari cinese cerca di nascondere attico abusivo con piante e alberi

le piante nascondono due piani abusivi

Quando aveva comprato l’attico al diciottesimo piano nella città di Guangzhou, il ricco uomo d’affari ne era pienamente soddisfatto. Ma presto ha pensato che si poteva migliorarlo ancora, iniziando una serie di cambiamenti che ai vicini sembravano decisamente strani.

Innanzi tutto, ha iniziato a piantare alberi e siepi, una vista piuttosto strana in cima ad un palazzo, ma che i vicini inizialmente pensavano fosse una scelta per proteggere la privacy. Ma quando l’uomo ha anche aggiunto dei teli mimetici, ricoperti di finte foglie, qualcuno ha iniziato a pensare che qualcosa non andava.

E’ emerso che la fitta vegetazione sulla terrazza non doveva solo proteggere la privacy dell’uomo, ma soprattutto nascondere nientemeno che due interi piani che l’uomoaveva costruito di nascosto, in violazione del piano regolatore. La cosa però non poteva passare inosservata per sempre, e quando qualche vicino se ne è accorto ha informato le autorità, preoccupato anche che l’aggiunta illecita potesse avere compromesso la stabilità e la sicurezza del grattacielo.

L’intervento delle autorità è avvenuto solo dopo quasi due anni, durante i quali si sono seguite diverse segnalazioni, apparentemente perché tutti quelli che avrebbero dovuto occuparsene temevano che un’azione contro il ricco uomo d’affari, che avrebbe avuto collegamenti molto altolocati, potesse ritorcerglisi contro. Ma ad un certo punto l’intervento è stato inevitabile, per verificare la sicurezza della struttura.

Non si tratta del primo caso di costruzioni clamorosamente abusive su grattacieli cinesi. Si tratterebbe anzi di casi relativamente frequenti: in passato un milionario aveva costruito una villa affiancata da una finta montagna, e un altro aveva costruito addirittura un grande tempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *