Curiosità, Notizie incredibili

Errore di stampa “rovina la vita” a un violinista

violinista

Un violinista bengalese ha fatto causa agli organizzatori di un concerto dopo un errore di stampa nelle locandine che avrebbero rovinato la reputazione del violinista. Il Baishakhi Mela Festival a Londra aveva avuto infatti un ampio risalto promozionale, con oltre 85.000 locandine fatte circolare.

Solo che anziché riportare il corretto nome dell’artista, Abdul Shahid, la locandina riportava “Bal” Shahid. Il problema è che “bal” in bengalese significa “pelo pubico”, cosa che avrebbe esposto l’artista alla derisione del pubblico.

 

Il violinista accusa: “Il mio nome è stato distrutto, è un disastro. Tutti in questa comunità conoscono me e la mia famiglia, e ci prendono in giro. […] Praticamente non esco neppure più di casa. Perdere il proprio nome è la cosa peggiore che possa capitare ad un un uomo”.

Inoltre, Shahid afferma di avere segnalato l’errore mentre i manifesti erano in corso di stampa, ma che gli organizzatori si sarebbero rifiutati di riparare l’errore per non sostenere i costi della correzione. “Dimostra quanto poco si preoccupino della dignità delle persone” commenta amaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *